DISDETTA CONTRATTO DI LOCAZIONE: NON FREGARTI DA SOLO!

In questo articolo parliamo della disdetta contratto locazione, perché è spesso fonte di dubbi e fraintendimenti che possono
In questo articolo parliamo della disdetta contratto locazione, perché è spesso fonte di dubbi e fraintendimenti che possono generare grandi problemi ai Locatori che hanno programmato di andare a vivere, dare ai figli, o vendere, la casa ceduta in locazione.
 
La disdetta non vale per tutti i Contratti di locazione
Anzitutto va specificato che quello che state per leggere riguarda il contratto di locazione ad uso abitativo e che non riguarda i contratti di locazione di Natura Transitoria e per Studenti Universitari; Per queste tipologie infatti contrattuali il rinnovo non è automatico: Alla data di scadenza i contratti cessano naturalmente il proprio effetto.
I contratti di locazione di cui parleremo sono della tipologia a Canone Libero 4+4, a Canone Convenzionato 3+2, e per Immobili sottoposti a vincoli storici e artistici (palazzi storici, castelli..).
 
Come e quando inviare la disdetta
La disdetta del contratto di locazione può creare seri problemi al Locatore perché può essere esercitata in prossimità della scadenza del contratto, a una precisa condizione. La normativa indica che la comunicazione di disdetta debba pervenire al Conduttore o Inquilino entro max. 6 mesi precedenti alla data di scadenza del contratto di locazione, in forma scritta, per mezzo raccomandata A/R all’indirizzo di residenza.
 
Cosa succede se ciò non avviene?
La comunicazione non ha efficacia, e di conseguenza il contratto si rinnova per un pari periodo di tempo alle medesime condizioni economiche. Questo può stravolgere i piani di qualsiasi persona.
 
Differenza tra prima e seconda scadenza del contratto di locazione, attenzione!
Non sempre il proprietario può inviare la disdetta dal contratto di locazione, la normativa opera una forte distinzione tra la prima scadenza e la seconda scadenza del contratto.
La normativa in questo caso applica una limitazione molto rigida alla scadenza del primo anno, a tutela del conduttore. In questo caso il Locatore può disdettare il contratto solo a fronte di esigenze stra-ordinarie ben descritte e individuate dalla normativa.
 
In Sintesi; Sia alla prima che alla seconda scadenza per disdire il contratto è necessario inviare raccomandata A/R con 6 mesi d’anticipo rispetto la scadenza. Alla prima scadenza il contratto può essere disdettato solo in alcuni casi stra-ordinari previsti dalla normativa.
 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *