L’inquilino, il proprietario e il contratto d’affitto.

Il contratto d’affitto è un accordo tra il proprietario e l’inquilino che prevede l’utilizzo dell’immobile appartenente al proprietario tramite il pagamento di una cifra mensile precedentemente pattuita.
Esistono diversi tipi di contratto per… Leggi tutto

Il contratto d’affitto è un accordo tra il proprietario e l’inquilino che prevede l’utilizzo dell’immobile appartenente al proprietario tramite il pagamento di una cifra mensile precedentemente pattuita.
Esistono diversi tipi di contratto per affittare un immobile:
–  Concordato;
–  libero;
–  transitorio;
–  turistico;
–  per studenti, e molti altri.
contratto d'affitto

E’ bene sapere che il deposito cauzionale versato dall’ inquilino al proprietario non può superare le 3 mensilità, e deve essere restituito alla fine del contratto.

 Una volta presi accordi per il tipo di contratto di locazione, ai termini di legge vi è l’obbligo da parte del locatore di rendere noto il tutto entro 48 ore alle forze di pubblica sicurezza locali.

Tuttavia fino a pochi giorni fa l’inquilino che pagava l’affitto in nero e denunciava alle autorità competenti tale procedura, grazie all ’articolo 3 del decreto sul Federalismo Fiscale del 2011, poteva registrare egli stesso il contratto, nel caso in cui il proprietario di casa non l’avesse fatto.
La buona azione fatta dall’affittuario veniva premiata con il diritto ad un canone di locazione scontato, oltre che e un contratto 4+4.

Se da una parte questa iniziativa tutelava l’affittuario da situazioni poco chiare, soprattutto nel caso degli studenti fuori sede, dall’ altra creava problemi, negando la possibilità di sfrattare un inquilino moroso. Inoltre, anche il fisco aveva le sue perdite a causa di questa norma poiché un canone di locazione così basso riduceva anche la base imponibile del tributo.
La corte costituzionale ha pertanto definito tale disposizione incostituzionale.
Il fisco dovrà quindi strutturare altre modalità che gli consentano di combattere l’evasione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *