Rifare l’intonaco

Se avete subito un danno all’ intonaco di casa a causa di un infiltrazione oppure si è staccato un pezzo di intonaco e il danno non è troppo importante, ecco come fare per… Leggi tutto

Se avete subito un danno all’ intonaco di casa a causa di un infiltrazione oppure si è staccato un pezzo di intonaco e il danno non è troppo importante, ecco come fare per risolvere il problema risparmiando, senza chiamare un muratore
intonaco

Vediamo subito cosa ti serve:
1 frattazzo
1 sparviere
1 recipiente abbastanza ampio
1 tavola di legno
1 pennello e/o una pennellessa
1 mazza
1 scalpello
1 confezione di malta per intonaco
1 consolidante adesivo

Procedimento:

  • Individuare l’origine del crollo
  • Utilizzando una mazza o uno scalpello togliere l’intonaco adiacente alla parte interessata in modo che emerga in superficie il materiale che c’è sotto.
  • Passate quindi alcune pennellate del prodotto adesivo per consolidare i bordi

    Tenete presente che, se l’intonaco si è tolto a causa di un infiltrazione dovrete togliere l’intonaco dall’intera parete ed impermeabilizzarla prima di ricostruirlo

  • Rivolgetevi ad un rivenditore specializzato per scegliere il nuovo intonaco
  • Preparate l’impasto seguendo le dosi indicate in un apposito contenitore.
  • Bagnate quindi l’area in cui dovrete mettere l’intonaco, in questo modo non si ritirerò quando asciuga.
  • Prelevate la malta dal contenitore con un frattazzo
  • Raccogliete la malta su uno sparviere con cui stenderete l’intonaco
  • Infine stendete con il frattazzo eseguendo movimenti rapidi dal basso verso l’alto
  • Lisciate l’intonaco passandovi una tavola in legno di lunghezza appena superiorea quella della superficie trattata.
  • Potrete aiutatevi con una pennellessa inumidita permetterà alla superficie di uniformarsi integrandosi con la porzione di intonaco già esistente.
  • Lasciate asciugare per un giorno intero
  • Scartavetrate
  • Tinteggiate l’intera stanza per avere un colore uniforme